Dott.ssa Monica Cecconi

Psicologa - Psicoterapeuta

Se provo a definirmi come persona in relazione con gli altri, penso di riconoscermi una capacità di ascolto attivo, senza riserve, libero da giudizi e valutazioni, e la possibilità di rivedere le mie idee e convinzioni alla luce delle esperienze a cui vado incontro.

Credo che questi aspetti possano aver favorito il mio interesse verso la professione di psicoterapeuta, e l’avvicinarmi ad essa con desiderio di conoscenza e umiltà.

 

Nel mio modo di lavorare la psicoterapia rappresenta uno spazio di incontro creativo dove la persona possa sentirsi accolta nel suo modo di essere, rispettata nelle sue visioni del mondo, sollevata nella comprensione della propria sofferenza. 

 

A mio parere la psicoterapia non può prescindere dalla comprensione del mondo personale di chi, nell’attraversare la vita, si percepisce senza più risorse. Le storie che raccontano le difficoltà della vita, vissute come un vincolo nella relazione con il mondo, possono essere oggetto di comprensione e ricostruzione, e aprire al possibile. Lo sconforto, l’afflizione e perfino l’angoscia più profonda che la persona percepisce come dolore di vivere nelle più diverse espressioni emotive, possono rappresentare una finestra sull’introspezione e sulla conoscenza di sé che offra uno sguardo su altri orizzonti e renda percorribili altre possibilità.

 

Nella mia vita professionale ho avuto la fortuna di sperimentarmi in contesti diversi ed un grande arricchimento è stata l’esperienza di lavoro come psicoterapeuta a Londra, città nella quale ho vissuto e che continuo a visitare. Immergermi in una cultura e in una società diversa mi ha dato inoltre gli strumenti per comprendere come ci si può sentire nello scrivere un pezzo della propria storia in un luogo lontano dalle proprie radici.

 

In modo diverso ma parimenti rilevante considero l’esperienza di formatrice presso varie aziende farmaceutiche internazionali nell’ambito specifico della CMC (Comunicazione Mediata dal Computer). E’ stata un’esperienza che mi ha dato tanto, sia in termini di arricchimento personale, grazie agli impegni nelle affiliate europee e americane, che professionale: esplorare le dinamiche di gruppo, favorire l’emergere delle risorse dei singoli membri e sviluppare la consapevolezza della rilevanza di ognuno all’interno di un progetto comune, è stata per me una sfida entusiasmante.

 

L’ultima grande curiosità è stata verso la pratica della mindfulness, un interesse che mi ha portato a seguire corsi di formazione in Scozia per vari anni, e che mi permette di condurre training in gruppo e seminari a tema. La pratica personale e le esperienze di gruppo rappresentano un aspetto complementare alla mia formazione di psicoterapeuta, e hanno senza dubbio favorito l’ulteriore conoscenza dei miei limiti e delle mie possibilità.

 

Infine, ho partecipato a vari congressi in qualità di relatrice, sono stata co-didatta presso la scuola di specializzazione CESIPc-sede di Padova, e insegno mindfulness ai corsi di Padova e Firenze dello stesso CESIPc.

 

 

TITOLI 

 

Diploma di abilitazione all’insegnamento della mindfulness – Mindfulness Association, Scozia (UK)

 

Specializzazione in Psicoterapia presso CESIPc-Firenze

 

Iscrizione Albo degli Psicologi della Toscana n.4509, Sezione A

 

Laurea Specialistica in Psicologia Clinica e della Salute

 

Laurea Triennale in Psicologia Clinica e della Salute

 

 

P.iva 04796520486