LE EXPAT INTERVIEW

Abbiamo chiesto ad Expat italiani famosi sul web di raccontarci la loro esperienza e condividere gioie e dolori di un’esperienza così importante come la vita all’estero. 

 

Clara è una giovane expat che di questa “dimensione” ha fatto, oltre che un grande amore, anche un lavoro: dalla provincia di Milano si è trasferita ad Oxford, dove lavora per una compagnia internazionale che si occupa di viaggi, ristoranti e recensioni. Qui ha fondato anche un progetto basato sul principio più profondo di community: Social Dinner Date – expat in town. Grazie a questi eventi gli expat – italiani e non – si incontrano, per conoscersi, aiutarsi e condividere le proprie esperienze.
Di alias e di fatto: “esperta, in expat”!

 

1) Nome & Alias: Clara La Mura

+ IG @Expert_in_Expat

+ FB/WEB www.socialdinnerdate.com

2) Cittadinanza: ITALIANA

3) Posizione geografica attuale: Oxford – UK

 

 

1. Cosa ti è piaciuto di più del trasferirti a Oxford?

L'essermi trasferita all'estero mi ha fatto scoprire tanti lati di me che non conoscevo, ho sperimentato cose che non avrei pensato potessi fare e che addirittura potessero piacermi.  Ad esempio, avere una vita sempre in movimento, ho dimenticato come si guida la macchina e comprato una bicicletta (chi mi conosce sa che non ci so andare molto bene), ho iniziato ad andare in piscina - anche se non so nuotare - e integrato molte delle mie abitudini e tradizioni con quelle inglesi (un tempo impensabile per me abbandonare "le mie cose" per lasciare spazio a delle altre, nuove).

2. Qual è stata invece la cosa più difficile?

Sicuramente prendere la decisione di “fare il grande passo” e trasferirsi all'estero. Dietro una scelta simile ci sono tante paure, ripensamenti e molto aspettative da soddisfare.

 

 

3. Un consiglio a chi sta per trasferirsi?

Ascoltarsi e mettere al primo posto quello che si vuole, un po' egoisticamente. Che sia una esperienza breve o una scelta di vita, bisogna buttarsi.

 

4. La prima cosa da fare quando arrivi in un nuovo Paese?

Cose primarie come: trovare una casa, un lavoro, aprire un conto corrente e mettersi in regola con tutti i documenti che il luogo richiede. Poi c'è la parte dell'adattamento e della scoperta. Quindi esplorare il vicinato, uscire e iniziare a stringere nuovi contatti. 

 

5. La cosa più complessa che ti sei trovata ad affrontare e come l'hai risolta?

Trasferirsi indubbiamente, ricominciare da capo, trovare un nuovo lavoro e adattarsi. Ricominciare è difficile ma tutto si supera concedendosi del tempo. 

 

 

Ringraziamo Clara per le sue parole e le facciamo i complimenti per il servizio che presta agli altri expat: queste iniziative possono davvero aiutare le persone che vivono quest’esperienza, alleggerendola, facilitandola e rendendola senz’altro migliore!

 

E tu, cosa ne pensi? Scrivicelo nei commenti sulle nostre piattaforme social e condividi!