⁓ Difficoltà nelle relazioni ⁓ 

 

COSA?

L’incontro con l’altro è inevitabilmente qualcosa che ci tocca, ci attraversa, ci trasforma. Tutti siamo immersi in un mondo di relazioni, ma ciascun essere umano le vive in modo unico, irripetibile. Così desiderate, le relazioni ci affascinano, ci attraggono, accendono in noi il desiderio. Al tempo stesso ci mettono di fronte alle nostre fragilità, ci obbligano ad osservare parti di noi che preferiremmo non vedere, ad ascoltare sensazioni ed emozioni che preferiremmo non sentire.

Possiamo passare una vita intera a barcamenarci per trovare il giusto modo, la giusta distanza (o vicinanza) dagli altri che ci permetta di stare bene con loro e con noi stessi. Passi avanti e passi indietro, in una danza non sempre così piacevole.

 

PERCHÈ?

Siamo spesso molto concentrati a tenere sotto controllo il modo in cui appariamo agli altri. Cosa starà pensando di me? Cosa avrà visto? Stare con gli altri può diventare faticoso. Lo sforzo di comportarci come riteniamo debba essere fatto, può farci sentire di star consumando tante energie, o può farci sentito stretti, ingabbiati. Tanto da farci perdere in parte o del tutto il piacere dello stare con gli altri. E portarci a cercare finalmente la solitudine, che però, vista da vicino forse non è poi così bella come ci era apparsa.

 

DA DOVE?

Il nostro stile relazionale arriva da lontano, dalle nostre prime esperienze con chi ci ha generato e non solo. Ci capita non di rado di riconoscere una certa continuità e somiglianza nelle cose che accadono nelle nostre relazioni importanti. Forse lo notiamo più facilmente nelle nostre relazioni di coppia. “Ma possibile che mi lego sempre a persone così? È successo di nuovo. Questo è il mio ennesimo fallimento, o la mia ennesima delusione. Sarà colpa mia? O sono gli altri?”

 

QUINDI?

Cosa possiamo farci? Dobbiamo arrenderci al vivere e prendere per buono che questo sarà per sempre il nostro modo di vivere le relazioni? O una possibilità di cambiamento esiste? “Sono fatto così, sono nato così, è un cambiamento troppo grande quello che mi ci vorrebbe, non saprei da dove iniziare.” Tutti pensieri che possono farci sentire bloccati e con poche speranze. Per la psicoterapia, specialmente per i nostri terapeuti che seguono un approccio definito “relazionale”, il mondo dei rapporti con gli altri e il proprio mondo interiore sono strettamente interconnessi e questi temi rappresentano un focus privilegiato di intervento. Costruire il proprio modo di stare bene con sé stessi e con gli altri è alla base del lavoro che la persona può intraprendere affidandosi ad uno psicoterapeuta.




Puoi rivolgerti a noi per qualsiasi cosa non ti faccia stare bene: a volte può essere una sensazione generica di disagio, altre volte un disturbo con caratteristiche più specifiche.

Se sei su questa pagina, forse ti ci sei riconosciuto o riconosciuta.

 

Se stai vivendo questo, noi di Con te all’estero ti possiamo aiutare. Contattaci per fissare un incontro: il primo è gratuito.

 

Puoi rivolgerti a noi solo se vivi all’estero? Assolutamente no.

Anche se abbiamo un focus sul mondo expat, siamo psicologi e psicologhe a 360°. Se ti riconosci in queste o altre difficoltà, puoi intraprendere un percorso con noi anche se vivi in Italia.

Puoi rivolgerti a noi per

Con te all'estero


Richiedi ulteriori informazioni