⁓ Ansia e Panico ⁓ 

 

 

COSA?

L’ansia si annuncia soprattutto con sintomi fisici, sensazione di soffocamento, tachicardia, sudorazione, vertigini, rossore, dolori al petto e a volte si associa alla sensazione di essere confusi, non riuscire a focalizzarsi. In alcuni casi si trasforma in panico, la prima volta che ne siamo assaliti possiamo provare sensazioni così forti e sconosciute che il pensiero di un malessere fisico si fa tangibile e in alcuni casi la paura di morire o di impazzire ci assale.

A volte, con il tempo, impariamo a riconoscerla, la sappiamo prevedere, la sentiamo arrivare, ma spesso questo non è sufficiente per farci sentire di poterla dominare e continuiamo a sentirci in balia di essa.

 

COME?

L’ansia si autoalimenta. La paura stessa di poter provare di nuovo quelle sensazioni ci porta a sentirci in ansia. A volte anche l’aumento delle palpitazioni o la mancanza di fiato dovute ad uno sforzo fisico riportano la nostra mente al timore dell’ansia, scatenandola nuovamente. Saremmo disposti a tutto pur di eliminarla. Vorremmo scappare o diventare invisibili. Possiamo cominciare ad evitare certe situazioni, o sentire la necessità di non essere soli, per poter contare sull’atto di qualcuno nel momento in cui il panico dovesse ripresentarsi.

 

CHI?

Nessuno di noi è immune dall’aver sperimentato sensazioni di ansia e, si sa, non sono piacevoli, Ma l’impatto che questa può avere su di noi e sulle nostre vite può variare molto. “Perché provo tanta ansia?” Se ci stiamo ponendo il problema, probabilmente è perché ne proviamo così tanta da non poterla considerare naturale e utile: troppa per sentire di poter stare bene anche convivendo con lei.

 

 

QUINDI?

Cercare di sfuggire alla nostra ansia può essere un tentativo faticoso e difficilmente risolutivo.  Come in una stanza chiusa ermeticamente in cui la pressione continua a salire, il tentavo di respirare ignorando la situazione non ci aiuta a sentirci meglio. Sintonizzarsi con essa, in un ambiente e in una relazione protetta, come avviene in psicoterapia, può permetterci di comprenderne l’origine e di intervenire, permettendo a quell’aria di uscire, costruendo nove finestre nella nostra stanza immaginaria, in cui l’aria possa tornare ad essere una piacevole brezza sulla nostra pelle.




Puoi rivolgerti a noi per qualsiasi cosa non ti faccia stare bene: a volte può essere una sensazione generica di disagio, altre volte un disturbo con caratteristiche più specifiche.

Se sei su questa pagina, forse ti ci sei riconosciuto o riconosciuta.

 

Se stai vivendo questo, noi di Con te all’estero ti possiamo aiutare. Contattaci per fissare un incontro: il primo è gratuito.

 

Puoi rivolgerti a noi solo se vivi all’estero? Assolutamente no.

Anche se abbiamo un focus sul mondo expat, siamo psicologi e psicologhe a 360°. Se ti riconosci in queste o altre difficoltà, puoi intraprendere un percorso con noi anche se vivi in Italia.

Puoi rivolgerti a noi per

Con te all'estero


Richiedi ulteriori informazioni